Skebby, la promessa di sms (quasi) gratis non è una novità

cellulari.JPG

Nome anglofono con un'evidente assonanza a Skype ma progetto tutto italiano. Skebby ha fatto impazzire la blogosfera tanto che Davide Marrone, ventiquattrenne Comasco, ha dovuto reindirizzare tutto il traffico in arrivo su un blog dove spiega che il servizio sarà disponibile al più presto.

E' il servizio in questione a fare gola: l'invio di sms al costo di pochi centesimi

Skebby è figlio di Skype, in tutti i sensi. Anche il suo creatore in un'intervista rilasciata a Corriere.it preferisce paragonarsi ai due creatori della più nota applicazione Voip piuttosto che all'imperatore Bill Gates, di cui non condivide la filosofia.

Proprio l'intervista su Corriere.it e i passaggi al Tg1 hanno portato al crollo del server di Skebby per troppo traffico: un passo falso?  No considerando la genesi del progetto, la più classica quasi fiabesca storia di un universitario che cerca un'alternativa ai servizi offerti dalla grandi aziende. Fa però pensare come una dlele rare iniziative italiane di questo genere sia offline nel giorno del debutto mediatico.

Come spiegano i blog che hanno ripreso con entusiasmo la notizia, Skebby si appoggia su siti che consentono l'invio di sms gratuiti:

scaricando un file.jar (scritto in Java) sul proprio cellulare è possibile sfruttare la connessione GPRS/UMTS del proprio telefono per spedire un SMS al server di Skebby che lo reindirizzerà poi al destinatario da noi designato. Il server Skebby possiede al suo interno una lista di siti che offrono invio gratuito di SMS (gratuiti perchè offerti dalle imprese TLC).

Così spiega Den che precisa la necessità di un cellulare che supporti il Java. Va fatto un altro piccolo appunto: il software risulta conveniente solo se si dispone di una tariffa internet a volume mentre risulterebbe decisamente antieconomico per chi dispone di abbonamenti a tariffati a consumo.

Den conclude però con poco entusismo: Prospettive future? Se chiudono i servizi gratuti chiude Skebby. Il signor Davide e suo padre farebbero meglio ad accettare la prima proposta di acquisto decente.

Nell'intervista a Corriere però troviamo un riferimento a Skebby Pro, una versione del software che permette l’invio di sms a basso costo e illimitati, senza dunque basarsi sui servizi messi a disposizione dagli operatori. Al momento non ci è possibile verificare ma lo faremo non appena Skebby sarà di nuovo raggiungibile.

ReRiccardo spiega nel dattaglio il funzionamento di Skebby e la provenienza degli sms (quasi) gratuiti - il costo infatti è di un centesimo per sms. 

Consente di spedire dal cellulare i messaggi offerti gratuitamente da diversi siti; attualmente vengono utilizzati questi servizi:
Alice - ADSL (10 SMS gratuiti verso tutti)
Tim.it (5 SMS gratuiti verso numeri TIM)
Vodafone.it (10 SMS gratuiti verso numeri Vodafone)
Vodafone via mail (10 SMS gratuiti verso numeri Vodafone)
MMS Vodafone (Infiniti MMS gratuiti verso numeri Vodafone)
Tin.it - Virgilio.it (10 SMS gratuiti verso tutti)
Skebby Easy - Skebby Premium (servizi a pagamento)
Per poter mandare gli SMS occorre avere un account su almeno uno dei siti che offrono i messaggi, oppure acquistare un pacchetto di SMS.

SoldiBlog fa notare che Skebby nasce in un mercato già testato da Noverca SMS, di cu illustra l'offerta, mentre il blog Addio Wind cita anche Raxle.it, altro programma in java con le stesse funzionalità di Skebby

Non mancano certo i complimenti, come quelli di RedBloggo, ma da questa prospettiva Skebby non è poi così nuovo.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO