Alla scoperta di Internet Explorer 9: la velocità è il cavallo di battaglia

IE9-logo2011.jpg Io sono un mozilliano. Sia chiaro. Lo scrivo perché mi sembra giusto dire (sempre) le cose come stanno. Ma trovo altrettanto onesto dirvi che dopo aver provato Internet Explorer 9 sono rimasto davvero stupito. Potrei scrivere una parola sola: veloce. Già questo dovrebbe attirare la vostra attenzione. L'elefante numero 8 non c'è più. IE9 è veloce. Ma davvero veloce. Durante l'incontro nella sede milanese di Microsoft ho avuto modo di provare la versione RC (scaricatela su labellezzadelweb) e discutere le novità legate al nuovo browser. Questa volta Microsoft ha colpito nel segno. Non sono un tecnico, ma navigo giornalmente e lavoro al pc giorno e notte. Con IE9 potrei anche decidere di "redimermi" e lasciare a riposo il rossastro panda/volpe (e aggiungo: Chrome non mi ha mai stregato, Safari non fa per me).


Il 14 marzo sarà rilasciata la versione definitiva. Intanto per gli ultimi giorni potete provare la RC. La beta è stata scaricata oltre 40milioni di volte. Sintomo che piace l'idea di vedere correre in modo sostenuto la "e" azzurra. Altro dato interessante: dalla beta alla RC sono stati fatti 2.000 cambiamenti. Insomma, i consigli degli utenti non sono passati inosservati.

IE9-2011-1.jpg IE9-2011-2.jpg IE9-2011-3.jpg IE9-2011-4.jpg IE9-2011-5.jpg


Vi segnalo qualche appunto preso durante l'incontro. L'interfaccia è essenziale e pulita. Massima visibilità al contenuto web. La ricerca "giusta" al 100% si apre automaticamente. I consigli sono ampi e personalizzabili. Si può navigare "in privato" con facilità. Curiosità interessante: potete salvare nella barra delle applicazioni i siti preferiti o particolari ricerche (Perché l'87% degli utenti accede a internet dalla barra). Esempio utile: Se salvate nella barra Facebook ricevete anche le notifiche. Ducati, LinkedIn e molti altri hanno già studiato un'icona personalizzata per la barra (non è difficile crearla anche per chi ha un piccolo blog). Inoltre per i siti partner è possibile aprire una jump list sempre dalla barra. Poi c'è la tracking protection, il classico ADblock e la sicurezza totale sui download.



E ancora: geolocalizzazione basata su ip e reti wireless presenti (oltre al gps se presente nella macchina). Insomma, niente male. Anche se per me il cavallo di battaglia resta il primo: è veramente veloce (perché sfrutta l'hardware al massimo). Qui sopra una bella chiacchierata con Lorenza Poletto, Responsabile dell'area Consumer Windows Client di Microsoft Italia


Chiudo con una riflessione: la navigazione sta cambiando. Siamo passati dal web surfing senza meta dei primi anni a una navigazione più precisa. Ora l'attenzione è sui social network (sempre aperti). Ma l'esperienza web sta migrando a una fase successiva, più visiva. Si guardano contenuti. Non più solo video brevi da YouTube e affini. Si guarda e si ascolta per lungo tempo. Il pc sta prendendo il posto della televisione. Un browser che permette di fare tutto questo in modo semplice e veloce sarà il vincitore. Diciamo che IE9 è un ottimo antipasto. Buon appetito.


Silvio De Rossi on Facebook and Twitter

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO