Come ti uso l'iPhone anche in Italia, e senza iPhone: lunga vita al VoIP e occhio ai cloni Open Mac

Scritto da: -

apple-logo-desktop.png

UPDATE! 21 aprile - Basta trucchetti, è arrivato l'accordo per iPhone in Italia tra Telecom e Apple. Qui la news e qualche notizia in più su Applemania.

UPDATE! Sul caso Psystar di cui si parla nella seconda parte di questo post: Gizmodo è andato a curiosare e della Psystar non c'é traccia

——————————————————– 

Un iPhone 8GB costa $399 - $333 in UK, dove O2 ha ppena tagliato i prezzi; sbloccarlo non costa nulla, solo un po' di tempo; aspettarlo qui in Italia sta costando molta, moltissima pazienza. Ma c'è una soluzione alternativa: avere un iPhone senza comprarlo. Basta un iPod Touch che nella versione 32 GB costa €459, ma ci sono anche taglie più piccole.

Lo segnala Massimiliano Bucciol su Cellulari ad hoc:

Partendo dal cugino iPod touch c’è chi è riuscito ad ottenere un vero e proprio melafonino, con un po’ di ingegno. E non c’è stato nemmeno bisogno di scomodare l’inventiva di McGuyver per renderlo possibile. continua qui.

Ecco gli ingredienti di questa magia degna di LifeHacker: un iPod Touch che abbia già conosciuto il jailbreak, un microfono e un account SIP, o in alternativa la nuova soluzione Fring, di cui Cellulari ad hoc parlava in questo post.

Perché tutta questa attenzione attorno al melafonino? In parte il fascino dle brand, il design e l'innovazione, dall'altra la consapevolezza che con i iPhone si può fare davvero tutto. Ce ne dà un esempio Applemania che, come Hardware&Gadget, segnala una spina nel fianco di Steve Jobs, i Mac Clone.

Gianluca Salina su Hardware&Gadget segnala: 

Psystar, un system integrator con sede a Miami, sta conducendo un vero e proprio attacco al potere di Apple, proponendo, sul sito aziendale, un clone Mac, che sta ricevendo numerosissime prenotazioni da martedì. continua qui.

I cloni Psystar costano meno degli originali, non hanno lo stesso raffinato design ma supportano Mac OS X. Online però ci si pone una domanda di fondo: la Psystar esiste davvero? Se lo chiede The Apple Lounge che segnala qualche incongruenza in questa vicenda. In particolare la fantomatica società pare non essere rintracciabile: il sito della ditta è attivo dal 2000, ma una ricerca condotta su Google e Live.com non produce nessun risultato più vecchio di una settimana. Gli unici risultati che saltano fuori su Psystar sono da attribuire alla recente copertura mediatica sulla questione OpenMac.

Una bufala montata ad arte? C'é chi comincia a pensarlo dopo indagini svolte on e offline

Seguiremo la vicenda. Intanto Enrico Lotti su Applemania sconsiglia l'acquisto del clone, vero o fittizio che sia. Scoprite perché qui.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!